Focaccia allo stile genovese

Non chiamiamola genovese in tutto e per tutto, altrimenti gli abitanti di Recco e della città della Lanterna insorgono fin a qui 🙂 Diciamo che è un buon compromesso per chi vuole prepararsi una focaccia sana in casa e non può gustare l’originale 🙂

Ingredienti:

  • Sale fino 15 g
  • Lievito di birra fresco 25 g
  • Farina Manitoba (o farina W o Z) 600 g
  • Acqua temperatura ambiente 400 ml
  • Malto 1 cucchiaino (va benissimo anche lo zucchero)
  • Olio extravergine d’oliva 140 ml
  • Sale grosso q.b.

Procedimento:

Sciogliete il sale nell’acqua tiepida  e versatela nella planetaria(o in una qualsiasi altra ciotola se impastate a mano), versate anche il malto  (o, in alternativa, 2 cucchiaini di zucchero). 40 ml di olio di oliva ; aggiungete metà della farina Manitoba nella ciotola  e mescolate fino ad ottenere una pastella omogenea e piuttosto liquida.

Unite a questo punto il lievito di birra fresco sbriciolatoe impastate per altri 2-3 minuti, dopodiché aggiungete la restante farina ed impastate di nuovo fino ad ottenere un composto omogeneo (che risulterà piuttosto appiccicoso).

Versate 50ml di olio extravergine di oliva sulla teglia per la cottura della focaccia, spolverizzate con pochissima farina un piano di lavoro e poneteci sopra l’impasto , poi lavoratelo qualche secondo per dargli forma rettangolare,ponetelo sulla teglia oliata e spennellate l’impasto con l’olio presente nella teglia stessa e mettetelo a lievitare per circa un’ora o un’ora e mezza a circa 30°, fino a che il suo volume sarà raddoppiato (potete accendere la luce del forno e mettere l’impasto a lievitare li dentro con la porta chiusa).

Trascorso il tempo necessario, prendete l’impasto e stendetelo su tutta la superficie della teglia, avendo cura di assicurarvi che al di sotto di esso vi sia ancora abbondante olio. Spennellate la superficie della focaccia di olio e cospargete con sale grosso, fate lievitare di nuovo a 30° per circa mezz’ora .  Trascorsa la mezz’ora prendete l’impasto per focaccia e pressatelo con i polpastrelli delle dita, imprimendo decisamente nella pasta i caratteristici buchi che contraddistinguono la focaccia alla genovese, a questo punto irrorate la focaccia con i restanti 50 ml di olio extravergine di oliva e mettete di nuovo il tutto a lievitare (per l’ultima volta) per circa 30 minuti sempre a 30°.
E’ ora di infornare la focaccia in forno già caldo a 200° per almeno 15 minuti, ma prima di farlo dovrete spruzzare la sua superficie con dell’acqua a temperatura ambiente; estraete la teglia dal forno e poi fate intiepidire la focaccia su una gratella prima di tagliarla.

 

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *